Find din Video om mange forskellige biler

WEC - Spa 2015: Highlights

Se video

Despite hopes that the WEC 6 Hours of Spa-Francorchamps would prove an exhilarating Saturday for the Ferraris in the GTE-Pro class, it turned out to be an extremely frustrating day as a series of external factors impacted severely on the performances of both cars and drivers alike. Davide Rigon and James Calado in the no. 71 Ferrari were involved in a mid-race collision, while “Gimmi” Bruni and Toni Vilander’s no. 51 paid dearly for a pit-stop problem that turned into a disastrous penalty that sent the reigning world champions to fourth place in the final standings. The second and third position finishes delivered by Ferraris in the GTE-Am class may not fully compensate for the disappointment but still attest to the superb competitiveness of the cars and their drivers.

Quello della 6 Ore di Spa Francorchamps poteva essere un sabato esaltante per le Ferrari iscritte nella classe GTE-Pro del World Endurance Championship, è stata invece una giornata frustrante, con una serie di fattori esterni che hanno molto condizionato le prestazioni di vetture e piloti. La vettura numero 71 di Davide Rigon e James Calado è stata coinvolta in un incidente a metà gara mentre la 51 di “Gimmi” Bruni e Toni Vilander ha pagato caro un problema al pit stop che si è tradotto in una penalità pesantissima che ha fatto precipitare i campioni del mondo al quarto posto della classifica. Non sono sufficienti a compensare la delusione, ma testimoniano comunque della competitività della Ferrari e dei suoi piloti, il secondo e il terzo posto raccolti nella classe GTE-Am.